Home » Arte e dintorni

Arte e dintorni

 - gianfranco della rossa

 

 

 

Mezz'ora di Bach per 13 euro e 6 centesimi

di Federico Fubini

 

da “la Lettura” supplemento del Corriere della Sera del 6 marzo 2016

 

 

 (l'articolo si riferisce alla “performance” di Carlo Maria Parazzoli che ha suonato per mezz'ora alla stazione romana del metrò di Lepanto raccogliendo appunto euro 13 e centesimi 6)

 

[...] questo è un test su come lavorano i muri che chiudono la nostra mente e quei binari invisibili che ci guidano sempre verso una direzione data quando ai lati appaiono panorami stupefacenti. E' un modo di riflettere sulla bellezza e sulla sottigliezza che ci sfuggono tutti i giorni, semplicemente perché non pensiamo che debbano essere qui. Non ora non in questo luogo. Convinti di essere nel pieno delle nostre facoltà, obbediamo al contesto anziché ai nostri sensi. Confondiamo il valore con il prezzo, prendiamo il secondo come misura esclusiva del primo.

 

 

 

 

 

Ludici, politici e no. Post-e neo- Il lungo secolo dell'eterno Dada

di Vincenzo Trione

 

da “la Lettura” supplemento del Corriere della Sera, 28 febbraio 2016

 

 

[…..] Diversamente da cubisti, futuristi, espressionisti e surrealisti, i dadaisti non mirano a indicare un'altra arte. Guidati da un temperamento anarchico mirano a distruggere il concetto stesso di arte. Oltre a essere critica totale della civiltà occidentale, […] rifiuto dei principi su cui si fonda il linguaggio modellato dai rapporti utilitaristici, Dada è l'arte che contesta se stessa e si auto annienta;

 

[….] i post-dadaisti [che l'autore in altra parte dell'articolo distingue in “schwittersiani” (Cornell, Rauschemberg, Beuys, Christo, Hirschhorn, Merz, Pascali, Nitsch) e “duchampiani” (Cage, Warhol, Koons,Paolini, Cattelan] - non si pongono più in antitesi con la società; […] In loro non c'è desiderio di protestare.

Confondendo spesso il prezzo e il valore di un quadro o di una scultura, intendono l'arte come mezzo non di emancipazione, ma di sottomissione. Spettacolo, intrattenimento, non choc. I post-dadaisti non combattono più contro l'accademia, perché sono in larga misura parte dell'accademia.

 

 

 

 

 

 Scrivere di arte

 

E' un errore credere che l'elemento artistico debba necessariamente essere concettualizzato e razionalizzato per raggiungere una esplicita qualità comunicativa, poiché il tipo di comunicazione attraverso l'arte può essere anche di un genere pre-logico, pre-razionale ed esclusivamente “immaginifico” e può quindi investire talune strutture del nostro pensiero che sfuggono al controllo cosciente.

Gillo Dorfles, Arte e comunicazione, Electa, Milano 2009, pag.23

 

 

 

Manualità, tecnica, arte

 

L'arte senza abilità manuale è vana come una corrida senza toro.

Robert Hughes